web analytics

SIMA ENVIRONMENTAL PRIZE 2016

Al via la prima edizione del SIMA ENVIRONMENTAL PRIZE, voluto dalla Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA – ONLUS) per premiare singoli, Istituzioni ed Aziende impegnati nel diffondere un ambientalismo etico e sostenibile, in cui la relazione tra uomo, natura e ambiente è opportunità per promuovere una cultura della prevenzione, oggi più che mai necessaria.

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Milano il 12 Novembre prossimo. Tra i premiati personalità del mondo politico e istituzionale, quali Michele Emiliano, Presidente di Regione Puglia; Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia; Giulio Gallera Assessore al Welfare di Regione Lombardia; Mariastella Gelmini, Deputato al Parlamento italiano; Gianluca Comazzi, Presidente della Federazione Italiana Benessere Animale; Alan Rizzi, già Assessore allo Sport del Comune di Milano. Inoltre Ahmet Üzümcü, Premio Nobel per la Pace 2013 e Direttore Generale OPCW – Organization for the Prohibition of Chemical Weapons; Phillip e Patricia Frost; Marco Giachetti, Presidente della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico; Umberto Solimene, Presidente FEMTEC – World Federation of Hydrotherapy and Climatotherapy; Fabio Bastianelli, Editore di Regioni & Ambiente; Anna Zollo, Direttore Editoriale del Portale Frodialimentari.it; Luigi D’Amelio, Consulnte ambientale; Laura Cancellieri, Giornalista; Antonio Persici, Presidente del Comitato Ordinatore Fondazione IES – Imprenditoria Etica Sostenibile; Umberto Quaquarini, impenditore e titolare dell’Azienda Vitivinicola Quaquarini Francesco; Federico Montagnani, Presidente dell’Associazione Zafferano di San Gimignano e fondatore del Bio-Distretto di San Gimignano.

Come sottolinea il Prof. Alessandro Miani, Presidente di SIMA – Società Italiana di Medicina Ambientale, “Con questo Premio vogliamo promuovere la cultura della prevenzione ambientale, in quanto crediamo debba essere tema centrale nelle politiche a favore dell’ambiente e della della salute umana”.